Congregazione SDB

La nascita della Congregazione Salesiana

 18 dicembre 1859 – Valdocco Torino

Il momento di nascita della Congregazione dei Salesiani di Don Bosco (SDB) è testimoniato dal verbale redatto da don Vittorio Alasonatti:

"L'anno del Signore mille ottocento cinquantanove alli diciotto Dicembre - questo il verbale – in questo Oratorio di S. Francesco di Sales nella camera del Sacerdote Bosco Gioanni alle ore 9 pomeridiane si radunavano, esso, il Sacerdote Alasonatti Vittorio, i chierici Savio Angelo Diacono, Rua Michele Suddiacono, Cagliero Gioanni, Francesia Giovanni Battista, Provera Francesco, Ghivarello Carlo, Lazzero Giuseppe, Bonetti Gioanni, Anfossi Gioanni, Marcellino Luigi, Cerruti Francesco, Durando Celestino, Pettiva Secondo, Rovetto Antonio, Bongiovanni Cesare Giuseppe, il giovane Chiapale Luigi, tutti allo scopo ed in uno spirito di promuovere e conservare lo spirito di vera carità che richiedesi nell'opera degli Oratorii per la gioventù abbandonata e pericolante, la quale in questi calamitosi tempi viene in mille maniere sedotta a danno della società e precipitata nell'empietà ed irreligione. Piacque pertanto ai medesi­mi Congregati di erigersi in Società o Congregazione che avendo di mira il vicendevole ajuto per la santificazione propria si proponessero di promuovere la gloria di Dio e la salute delle anime specialmente delle più bisognose d'istruzione e di educazione, ed approvato di comune consenso il disegno proposto, fatta breve preghiera ed invocato il lume dello Spirito Santo, procedevano alla elezione dei membri che dovessero costituire la direzione della Società per questa e per nuove congregazioni [comunità o case] se a Dio piaccia favorirne l'incremento". Quindi, unanimi i convenuti pregavano don Bosco, "iniziatore e promotore", a "gradire la carica di Superiore Maggiore".

 

Che significa la sigla 'SDB'?

'SDB' vuol dire 'Salesiani di Don Bosco'.

Che significato ha essere 'Salesiano di Don Bosco'?

Essere 'Salesiano di Don Bosco' significa entrare in una Congregazione Cattolica di persone che dedicano tutta la loro vita a Dio attraverso il generoso servizioai giovani, specialmente i più poveri e disagiati. Si entra in questa forma di vita con la professione dei voti religiosi, vivendo in comunità, educando ed evangelizzando i giovani secondo l'esempio di Don Bosco. 

Perché il nome di 'Salesiani di Don Bosco'?

San Giovanni Bosco – È Santo Italiano del secolo diciannovesimo – i suoi ragazzi lo chiamavano DON BOSCO e 'DON' in italiano significa 'Sacerdote'. E continua ad essere chiamato così anche ai nostri giorni. Egli fondò una Congregazione la cui finalità è prendersi cura dei giovani specialmente i più poveri. Egli chiamò coloro che 'lo vollero seguire', Salesiani, nome che deriva da San Francesco di Sales, un Santo molto popolare nell'Italia del Nord, dove nacque Don Bosco. Egli scelse San Francesco di Sales come patrono della sua Società e volle che i suoi collaboratori ne imitassero la sua grande umanità. 

Ci sono altre associazioni con il nome di 'Salesiani di Don Bosco'?

Si. Ci sono altri gruppi che portano il nome di 'Salesiani'. San Francesco di Sales, dottore della Chiesa Cattolica, diede origine a una scuola di spiritualità che normalmente viene riconosciuta come 'Spiritualità Salesiana'. Ci sono gruppi che vivono questa stessa spiritualità e si considerano essi stessi 'Salesiani'. Il titolo 'Salesiani di Don Bosco' si riferisce a tutti coloro che vivono la spiritualità di San Francesco di Sales secondo lo stile e carisma di Don Bosco. 

 

Dove sono presenti i Salesiani di Don Bosco nel mondo e quanti sono?

I Salesiani di Don Bosco sono presenti in 132 Paesi del pianeta. Attualmente i Salesiani sono 15.500. Sono attivi nel campo giovanile in oltre 2.000 istituzioni. 

 

Qual è lo scopo dei Salesiani di Don Bosco?

Lo scopo dei Salesiani di Don Bosco può essere riassunto brevemente così: 'Essere segno e portatori dell'amore di Dio ai giovani, specialmente i più poveri' 

STEMMA della CONGREGAZIONE

stemma congregazione salesiana

News ANS

Italia – Quale libertà di scelta educativa?

(ANS – Roma) – “Autonomia, parità e libertà di scelta educativa in ... leggi tutto

Italia – Il volto di Don Bosco nelle periferie: un murale di Jorit a Foggia

(ANS – Foggia) – In una manciata di giorni una parete cieca del rione “Candelaro” ... leggi tutto

Filippine – Pesantemente danneggiata da “Kammuri” l’opera salesiana a Legazpi

(ANS – Legazpi) – Il supertifone “Kammuri” sta investendo l’arcipelago ... leggi tutto

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news